Le Vette

Che sono quei monti?” chiesi molto incuriosito, quasi impaurito. “Sono le Alpi Apuane”, mi fu spiegato. Ammirai a lungo lo spettacolo inconsueto che mi faceva pensare, non so perché, alla creazione del mondo: terre ancora da plasmare che emergevano da un vuoto sconfinato, color dell’incendio.” ( cit. Fosco Maraini )

Fosco Maraini

(1912-2004) Etnologo, orientalista, alpinista, fotografo, scrittore e poeta italiano.

Le Alpi Apuane, i Monti della Luna, come li chiamava il geografo greco Strabone (60 a.c. – 20 d.c. circa), sono una catena montuosa di rara bellezza che si estende su una superficie di circa 1000 kilometri quadrati racchiusi tra le subregioni della Lunigiana a Nord-Ovest, della Garfagnana a Nord-Est e della Versilia a Sud-Ovest; un territorio magico e incantanto, prezioso e secolare patrimonio delle popolazioni che vivono tra le province di Lucca e di Massa Carrara, caratterizzato dalla presenza di inestimabili risorse paesaggistiche, faunistiche e floristiche.

Numerose le suggestive vette che costituiscono la catena, tra cui il Monte Pisanino, che, con i suoi 1946 metri s.l.m., è la vetta più alta, il Monte Cavallo (1895 metri s.l.m.), il Monte Tambura (1890 metri s.l.m.) e il Monte Grondilice (1809 metri s.l.m.).

Un 5% dell’area occupata da queste montagne è destinata alla coltivazione degli agri marmiferi, le cave principali sono dislocate nel Comune di Carrara nei bacini di Colonnata, Fantiscritti e Torano; nel Comune di Massa e nell’alta Versilia.

L’estrazione e la lavorazione del marmo costituisce, assieme al turismo e alla nautica, una delle voci più importanti dell’economia Apuo-Versiliese.

Nel 1985 è stato istituito il Parco Regionale delle Alpi Apuane, che si estende per circa 20000 ettari nei territori della Garfagnana, della provincia di Massa-Carrara e della Versilia; il parco accoglie al suo interno una grande varietà di specie faunistiche e floristiche tra cui diverse specie autoctone e dal 2012 è entrato a far parte della rete dei Geoparchi UNESCO.

Tra le attrattive del parco troviamo alcune importanti grotte come La Grotta del Vento in Garfagnana e L’Antro del Corchia; situata all’interno del monte Corchia nel versante della Versilia, è la grotta più estesa d’Italia.

Numerosi naturalmente i sentieri, le ferrate e le ippovie che consentono di raggiungere le vette per esplorare da vicino e ammirare questo incredibile ed affascinante paesaggio verde e roccioso.

Le principali vette delle Alpi Apuane

  • Monte Sagro – 1749 metri s.l.m.
  • Pizzo d’Uccello – 1781 metri s.l.m.
  • Monte Grondilice – 1809 metri s.l.m.
  • Monte Pisanino – 1946 metri s.l.m.
  • Monte Contrario – 1789 metri s.l.m.
  • Monte Cavallo – 1895 metri s.l.m.
  • Monte Tambura – 1890 metri s.l.m.
  • Monte Sella – 1739 metri s.l.m.
  • Monte Altissimo – 1589 metri s.l.m.
  • Monte Corchia – 1677 metri s.l.m.
  • Pania Della Croce – 1859 metri s.l.m.